Dettaglio

CAMPER – TOUR   Alta Savoia e lago di Ginevra
1 – 5  giugno 2011
  Lago di Annecy – Losanna – Montreux


Mercoledì 1 Ritrovo nell’area attrezzata di Entreves, dopo Courmayeur. Pernottamento.
Km. 122 tutta autostrada.
Giovedì 2 ore 9 partenza per la Francia, tunnel del Monte Bianco, Annecy:  sosta in area attrezzata vicino al lago. Pomeriggio lungolago di Annecy e visita di Annecy-le-Vieux (canali, ponti, antici palazzi, giardini, Palais de l’Isle, cattedrale, castello). Pernottamento.  Km. 105 strada statale.
Venerdì 3 Mattinata a scelta: relax a piedi, in bici, in battello, o gita ai Gorges du Fier (percorso su passerelle) a Lovagny (10 Km.) o abbazia di Hautecombe (tombe dei Savoia, 50 Km.) o Aix les Bains (città fiorita, 40 Km). Pomeriggio partenza per Yvoire (antico paese fortificato) sul lago di Ginevra, visita, spostamento a Evian (parco delle Terme) e pernottamento.  Km. 100 autostrada e statale.
Sabato 4 Partenza per la Svizzera e sosta a Montreux (lungolago, castello, statua di Freddy Mercuri). Pomeriggio in battello  a vapore fino a Losanna, costeggiando paesi, ville, giardini, vigneti. Visita porto Ouchy (battelli a vapore della Belle Epoque con ruota a pale) e Losanna (lungolago, cattedrale). Ritorno 25 Km con treno o bus con possibile tappa a Vevey (castello, casa e statua di Charlot).  Km. 40 strada statale.
Domenica 5 Partenza per il magnifico Castello di Chillon (costruito sull’acqua), a sud di Montreux, visita. Pomeriggio partenza e rientro passando per Martigny (Fondazione Ganadda: esposizioni, musei, sculture nel parco), tunnel Gran San Bernardo, Aosta.
Km. 200. Strada statale e autostrada.
Tour totale Km. 570.
Costi: traforo Monte Bianco (andata) € 48,70; traforo Gran San Bernardo (ritorno) € 34,30; Gorges du Fier € 5; Annecy giro del lago (1 ora) € 15; battello andata Montreux-Losanna (1 ora e 18 minuti € 20,40 con + 10 persone sconto 20%), Castello di Chillon € 8/9,5.
Documenti: Carta d’identità, per i minori di 15 anni procurarsi i documenti per l’espatrio.
Note: Portare CB (canale 10) e bici. In Svizzera gli € sono accettati, ma il resto viene dato in franchi svizzeri. Il tour non prevede l’acquisto della “vignette” per le autostrade svizzere.
- Il tour è riservato ai Soci del Club e non vi sono spese di iscrizione.
- Gli interessati sono pregati di dare conferma entro domenica 29 maggio.
- Il programma potrà subire variazioni.
Cottone Walter  tel. 012435312 cell. 3476905385

Resoconto:

equipaggi partecipanti n° 9

Me:sera ritrovo di 8 equipaggi ( il 9° ci raggiungerà ad Annecy) nell'A.A. di Entreves, dopo Courmayeur, alla partenza della funivia per la Val Veny: P. ampio anche per camion con bel bar-ristorante utile per le chiacchiere serali al caldo, fuori è stellato con bel panorama sui ghiacciai e fa fresco. Pernottiamo con la stufa accesa.

Gi:ore 9 partenza per la Francia, tunnel del Monte Bianco e, per costeggiare il lago di Annecy, seguiamo un percorso un po' tortuoso tra monti e gole: molto belle e caratteristiche le case e palazzine di St Gervais, poi attraversiamo Megève, Ugine e il lungolago di Annecy. Posteggiamo con altri camper nel bel P. Albigny, in Avenue du Petit Port, vicino al lago, senonchè poco dopo arriva la Gendarmerie e ci dice che lì è vietato per tutta l'estate, dal 15 aprile in poi, e vediamo pure due A.A. per camper con le sbarre; per i camper c'è solo l'A.A. in rue des Marquisats con soli 8 posti, già occupati. Dopo un giro al camping Belvedere, sperduto tra le colline, torniamo lungo il lago e all'ingresso di Sévrier entriamo al camping familiare "Le Verger", ad un paio di Km da Annecy. Il campeggio euro 12 è piccolino, ma ha tutto il necessario e la proprietaria è molto gentile e disponibile (scopriamo che in Francia oggi si festeggia l'Annunciazione e quindi c'è molta gente in giro: forse è per questo che i gendarmi sono stati intransigenti!).
Il programma del pomeriggio è visitare Annecy, il lungolago e cenare fuori: chi ha le bici percorre la bella pista ciclabile sulla sponda del lago, mentre gli altri vengono accompagnati in auto dai proprietari del camping e ripresi dopo cena, visto che ceniamo da un loro parente: cena savoiarda + bevande euro 17 (un grazie particolare ad Isa, bravissima interprete).
La Vieil Ville di Annecy è detta "la Venezia della Savoia": molto suggestiva la passeggiata lungo i canali, con ponti, tanti fiori, antichi palazzi, Palais de l'Ile (antiche prigioni), chiese, il castello in alto e tanti negozietti e ristorantini. Nel canale verso il lago il battello-ristorante fa gite giornaliere e a sera ritorna tutto illuminato, poi il grande "giardino d'Europa" con gente sdraiata al sole, il "ponte d'Amours" con barche e sul lago pedalò e canoe, fontane e un isolotto alberato. Dopo cena ancora una passeggiata per Annecy, piena di luci e di gente ai tavoli: c'è una bella atmosfera!

Ve: mattina scegliamo tutti la gita alle "Gorges du Fier" verso Lovagny; P. grande e gratis per auto e bus, vicino al fiume, alla stazione ed all'ingresso delle gole (a poca distanza, tra gli alberi sulla collina, vediamo la fortezza pentagonale di Montrottier). Le strette gole, scavate dal fiume Fier, sono alte 70 m. e a 20-30 m un percorso a piedi, su passerelle, ci porta all'interno ad ammirare, coi riflessi del sole, bellissime rocce a strapiombo levigate dall'acqua o coperte di muschio o a formare visi di donne; la visita dura circa 1 ora e lascia tutti stupiti e soddisfatti.
Al pomeriggio ci trasferiamo sulla sponda francese del lago di Ginevra a Yvoire: paesino medievale fortificato, con case in pietra, stradine acciottolate, castello, porticciolo e lungolago, molto bello e turistico con tanti negozietti (P. a pagamento a ore).
Ci spostiamo poi ad Evian-les-Bains: P. gratis 2 km dopo il centro, sulla sponda del lago, vicino pizzeria, ma un po' trafficato. La sera lunga passeggiata nel bel parco secolare lungolago, con lunghissimo porticciolo turistico pieno di yacht, fino alla zona centrale dove c'è lo stupendo Palais Lumière (Terme inizio 1900), l'Hotel de Ville e Casino: sono tutti uno scintillio di luci e colori!

Sa: mattina partenza per Montreux in Svizzera e 1 km oltre il centro, nel quartiere Clarens, P. per camper vicino al lago, segnalato, ma occupato e chiuso da transenne. Allora dietro front di 6 km e ritorno a Villeneuve al camping "Les Horizons Bleus" sul lago euro30 camper + 2 pers., ma pagabile solo in franchi svizzeri; ci aspetta però una bella sorpresa: essendo ospiti di una ricettività turistica, ci viene rilasciata la "Card Montreux Riviera" che ci permette di viaggiare gratis su bus e treno e visitare a metà prezzo musei, castelli.
Dopo pranzo alcuni percorrono in bici la bella pista ciclabile lungolago fino a Montreux per visitarla, sembra di essere in Costa Azzurra, e fotografare, nei giardini sul lago, la statua di Freddy Mercuri.
Gli altri alle ore 13,15 sono già pronti a salire sul bus per coprire i 2 km che ci separano dal castello di Chillon, dove parte il battello Simplon 921, bianco e slanciato, su cui saliamo con euro 17 a testa, sconto gruppo; questo è un battello Belle Epoche a vapore, con ruota a pale, motori visibili tramite una vetrata, salone da pranzo con colonnine bianche e affreschi alle pareti, molto bello; costeggiando Montreux, paesini, ville, giardini e grandi vigneti terrazzati, arriviamo a Losanna alle ore 15,20.
Scesi passeggiamo lungo il porto di Ouchy con diversi battelli a vapore, in giardini con fiori e fontane e col bus percorriamo le strade in salita di una città tutta moderna, fino alla cattedrale gotica, nel cui interno si stanno esibendo gruppi di giovani coristi in gara tra loro.
Al ritorno in treno, qualcuno fa ancora tappa a Vevey, paese di Charlie Chaplin, per una foto con la statua di Charlot.
Dopo cena serata in compagnia sotto le stelle.

Do: mattina alle ore 9 col bus andiamo a visitare il magnifico Castello di Chillon, euro 5 con la Card, il più famoso e prestigioso castello svizzero, costruito sull'acqua e tutto visitabile: le cantine e le celebri prigioni, vari cortili, vari camminamenti coperti e percorribili e le torri con belle vedute sul lago; suggestivi interni, con fiori e animali dipinti, camini e soffitti a cassettoni, es. la Sala degli Stemmi, la Sala dei Ricevimenti, la Cappella, poi un'esposizione in miniatura dei battelli del Lemano.
Al ritorno in camping veloce passeggiata al porticciolo turistico e alla zona paludosa dello sbocco del Rodano nel lago: la torre d'avvistamento permette di osservare molti uccelli, che volano, nuotano o covano indisturbati.
Verso le ore 11 torniamo verso casa facendo tappa per pranzo a Martigny al P. n°1 gratis del complesso "Fondazione Gianadda", per una eventuale visita a esposizioni, musei, sculture nel parco, ma esclusa per il prezzo euro15,50 a testa + euro 9 per il cane; visitiamo solo l'anfiteatro romano all'esterno e un museo coi cani San Bernardo, gratis per qualcuno.
Poi ritorno in Italia per il tunnel del Gran San Bernardo e mini sosta dopo Gignod, al punto informazioni e vendita prodotti aziendali tipici: lardo, mocetta, fontina, toma, miele, liquori, dove abbiamo fatto incetta.
Un caro saluto e ringraziamento a tutti i partecipanti.