Dettaglio

Cervo (IM) 30 maggio – 2 giugno 2008
Raduno sociale di primavera al mare
  Programma:


Venerdì 30 maggio
Sera – Arrivi e sistemazione equipaggi presso l’area attrezzata “Camper Club Cervo“, via Steria.
Sabato 31 maggio
Mattinata – Libera, continuano gli arrivi.
Pomeriggio – Ore 15 partenza in treno (a pagamento) per Oneglia, per visita al “ Museo dell’Olio Carli “ e possibilità di acquisto dei vari prodotti.
Sera ore … – Vin brulè e tisana della buona notte.
Domenica 1 giugno
Mattino – Visita guidata all’interessante e pittoresco Borgo Medioevale di Cervo.
Ore 12 – Aperitivo del Club.
Ore 12,30 – Grande tavolata libera, in compagnia.
Pomeriggio – Tutti al mare.
Sera – Spaghettata di mezzanotte sotto le stelle.
Lunedì 2 giugno
Ore 9 – Colazione in compagnia e saluti.
Giornata libera.
COSTO DEL RADUNO € 40 ad equipaggio, comprensivo di sosta in A.A. per 3 notti, tessera associativa area sosta con validità annuale e quanto specificato in programma. Attacco luce facoltativo e secondo disponibilità € 2 al giorno.
Ingresso Museo Carli, gratuito, necessita comunicare il numero partecipanti.
Prenotazione al raduno obbligatoria, con versamento caparra di € 20,  entro e non oltre martedì 20/5/08 presso:
Binando Mario “Videoteca” P.zza Municipio San Giusto Can.se
Cottone Walter V.le Madonnina 1 San Giusto Can.se
Gaddò Beppe Via F. Noli 49 San Ponso
L’A.A. dista circa 1 Km dal mare, si consiglia di portare le bici (ricordarsi di mettere il cartello per i carichi sporgenti).
Resoconto:
equipaggi partecipanti n° 32, di cui 69 adulti + 18 tra ragazzi e bambini.
Il soggiorno si è svolto come da programma. Il tempo ci ha favoriti! Mentre in Canavese continuava a piovere, lì abbiamo avuto sole e nuvole, una leggera pioggia solo per mezz'ora il lunedì mattina.
Note salienti
A.A. di Cervo: molto ampia e spartana su ghiaia, è fornita di corrente, acqua, scarico e due lavandini; dista circa 800 m. dal mare, dal market e dalla stazione; è posta lungo l’omonimo fiumiciattolo, che la divide da S. Bartolomeo, quindi basta attraversare il ponte per poter passeggiare lungo il porto turistico e il bel lungomare: comode le bici.
Spiaggia di Cervo: piccola con sabbia e pietre, sulla quale si affacciano due camping, non ha lungomare, ma una laguna artificiale protetta dalle onde del mare, adatta ai bambini.
Borgo medioevale di Cervo: arroccato su, fino al castello, ha una piccola chiesa dell’anno millecento, un’altra enorme barocca su un’ampia piazza, un piccolo museo etnografico molto interessante nel castello, corti, carrugi con tanti gradini e vedute sul mare; non mancano bar, ristorantini, negozi di abbigliamento, pelletterie e souvenir. La nostra guida, signora Valentina, ci ha accompagnati e fatto scoprire le bellezze e la storia di questo importante borgo fortificato.
Oneglia - Museo dell’Olio Carli: accompagnati al treno ed al museo, abbiamo visitato tante stanze che, con immagini, video ed attrezzature, descrivono la storia dell’olio dall’antichità ad oggi, es. torchi funzionanti manualmente o con l’ausilio del mulo o dell’acqua; l’olio veniva usato non solo come alimento, ma anche nei riti religiosi e nella cosmesi; la sansa era molto ricercata per illuminare e riscaldare le case; vi è anche la ricostruzione di una stiva di nave, per dimostrare come venivano sistemate le anfore.
La passeggiata nell’affollato e turistico centro storico di Oneglia, si è conclusa al porto, dove erano ormeggiati enormi e sontuosi panfili, con bandiera inglese.
Le serate sono state allietate dalla musica e voce di Piero e Antonella e dei vari radunisti in esibizione di caraoke, bravissimi! Il brulè e tisana della 1° sera e la spaghettata di mezzanotte della 2°, con aglio, olio e peperoncino hanno riscaldato e appagato tutti i Soci, grandi e piccoli.
L’aperitivo del Club, con patatine, olive, stuzzichini vari, i famosi cocktail e bibite, è stato pure molto gradito.
La colazione dell’ultimo giorno, a base di latte, caffè, tè, marmellate e nutella, ha visto sotto i gazebo, anche con una leggera pioggerellina, l’affluenza di tutti in una contagiosa allegria.
L’organizzazione è stata veramente eccezionale! I radunisti sono stati sistemati, grazie alla disponibilità e cortesia del signor Peppo, al fondo dell’A.A., vicino al campo da pallone, e quindi si è potuto piazzare i due gazebi, tavoli, sedie e i bimbi potevano giocare indisturbati. Tutti i componenti del Direttivo si sono dati molto da fare, sono stati suddivisi i vari compiti ed ognuno, supportato dall’aiuto degli amici presenti, ha espletato egregiamente il proprio impegno.
Si è improvvisata anche una partita di pallone, per adulti e ragazzi, cose…. mai viste!